Dal Patto Educativo al Polo Territoriale di Eccellenza Educativa a servizio della Comunità Educante

Tra le attività che il nuovo progetto p-TREE intende proporre, vi sono le seguenti:

ATTIVITA' 1: REALIZZAZIONE DEL p-TREE.

Costituzione di una sede per il polo TerRitoriale di Eccellenza Educativa (p-TREE) presso un'ala attualmente dismessa dell'Oratorio don Bosco di Gualdo Tadino, che faccia da centro propulsore per la comunità educante e dove poter svolgere laboratori, incontri di formazione e co-progettazione, seminari e workshop.


ATTIVITA' 2: VERSO I PATTI EDUCATIVI DI COMUNITA'

Un cammino condiviso di costruzione della comunità educante attraverso percorsi di formazione/confronto che vedano coinvolti gli attori educativi (formali e non formali) presenti sul territorio , promuovendo la redazione, la condivisione e l'implementazione di patti educativi di comunità specifici per ogni comune (o di due o tre piccoli comuni adiacenti). In prospettiva, questo percorso porterà anche ad aumentare la capacità di co-progettazione ed alla valorizzazione della collaborazione tra enti del terzo settore ed istituzioni comunali o scolastiche presenti sul territorio.


ATTIVITA' 3: I FESTIVAL DELL'EDUCAZIONE DELLA FASCIA APPENNINICA UMBRA: Oktober.EDU_Fest e Spring.EDU_Fest

Organizzazione di due festival annuali, uno per gli adulti in ottobre (Oktober.EDU_Fest) ed uno per i ragazzi in prossimità della Festa della Repubblica del 2 Giugno e la chiusura dell'anno scolastico (Spring.EDU_Fest), con ospiti illustri e testimonianze esemplari legate all'educazione civica ed alla scuola, manifestazioni all'aperto, spettacoli teatrali, concerti, cineforum, ecc.


ATTIVITA' 4: LA COMUNITà EDUCANTE NELL'ECOSISTEMA DI INNOVAZIONE"VITALITY"

Una delle novità più rilevanti per il territorio della fascia appenninica è l'Ecosistema di Innovazione Vitality, in fase di avvio con i fondi del PNRR, che avrà uno dei poli principali, dedicato alla ricerca sui Nanomateriali, gestito da UniPG presso l'ex stabilimento Merloni di Gaifana, al confine tra i comuni di Gualdo T e Nocera U. Nell'ambito di p-TREE, il Dipart di Fisica di UniPG, coadiuvato dal POST, cureranno il coinvolgimento delle scuole del territorio nelle tematiche (in ambito STEM) dei nanomateriali e della sostenibilità ambientale, costituendo un “gemellaggio” tra gli istituti scolastici della fascia appenninica ed il nuovo Ecosistema gestito da UniPG proprio nel territorio di interesse per p-TREE.


ATTIVITA' 5: SPAZIO AI GIOVANI NELLA COMUNITà EDUCANTE

Costituzione di Consulte giovanili; Iniziative di incontri con l'autore o con personalità di spicco per ragazzi di scuola secondaria, orientamento alla scelta universitaria. Corsi di avvio al mondo del lavoro ed all'auto-imprenditorialità per i ragazzi che terminano la scuola superiore. Un investimento sul capitale umano del nostro territorio, puntando al suo rilancio, grazie anche al centro "Co-Working Sassuolo" recentemente avviato a Gualdo Tadino.

ECCO UN BREVE RACCONTO DI COME L'IDEA DEL p-TREE è NATA E CRESCIUTA...


Dopo gli incontri on-line del 20 e del 27 Marzo 2021, dove abbiamo riflettuto insieme a tante persone sulle opportunità del nuovo “Bando per le Comunità Educanti” pubblicato da Con i Bambini – Impresa Sociale (https://www.conibambini.org/bandi-e-iniziative/bando-per-le-comunita-educanti/) abbiamo deciso di partecipare, presentando il progetto intitolato:

"Il polo TeRritoriale di Eccellenza Educativa a servizio della comunità educante" (p-TREE)

In un terzo incontro on-line, sabato 24 aprile 2021, sono stati presentati i contenuti del progetto e raccolti gli ultimi suggerimenti. Il 29 aprile è stata dunque sottomessa la proposta progettuale, alla quale partecipano oltre una quarantina di enti e associazioni (diciotto partner registrati in piattaforma www.chairos.it ed oltre venti che hanno aderito mediante lettera di intenti e nomina di un proprio referente.) Cliccando QUI potete vedere la lista completa dei partners.

Nella primavera del 2022 abbiamo saputo che la nostra proposta progettuale era stata ammessa alla seconda fase ed alla fine del 2022 è giunta notizia che l'impresa sociale Con i Bambini ha approvato definitivamente il finanziamento del progetto stesso. Dunque p-TREE ci accompagnerà dall'inizio del 2023 fino all'inizio del 2025.

Qui sotto trovate il testo del Patto Educativo Territoriale siglato lo scorso 9 ottobre 2020 presso il teatro don Bosco di Gualdo Tadino, che fa da fondamento a questa nuova azione progettuale. Infatti con essa intendiamo iniziare a realizzare ciò che nel Patto avevamo soltanto immaginato e sperato. Grazie per la vostra fiducia ed il vostro impegno, essenziali per scommettere in positivo sui nostri bambini/ragazzi e sul futuro del nostro territorio!

Patto Educativo Territoriale .pdf

QUI è disponibile il modello della lettera di intenti sottoscritta dalle organizzazioni che hanno aderito al progetto p-TREE entro la data di sottomissione, 29 aprile 2021.


La nuova iniziativa progettuale raccoglie l'eredità del progetto RETE!. Infatti uno degli obiettivi principali era quello di favorire ed allargare lo stabilirsi proprio di una rete di istituzioni ed associazioni educative sul territorio della fascia appenninica, in modo da lavorare in modo collaborativo e sinergico per mettere in campo idee e progetti a vantaggio dei bambini e giovani. Dopo il convegno di avvio del 15 marzo 2019, in cui era stato lanciato l'appello iniziale, nel corso del secondo convegno del 9 ottobre 2020 abbiamo presentato il Patto Educativo Territoriale elaborato insieme ai partners del progetto. Esso, condiviso ormai da un numero rilevante di associazioni ed istituzioni anche esterne al partenariato, costituisce la base per lavorare insieme alla ideazione e costituzione del Polo Territoriale di Eccellenza Educativa (P-TREE) che sarà l'eredità permanente del progetto RETE!.

PROGETTO RETE.mp4

Immagini dal Convegno "FACCIAMO UN PATTO?" svolto il 9 ottobre 2020 in forma mista (in presenza ed online), dedicato alla presentazione e sottoscrizione del Patto Educativo Territoriale ed all'impostazione del cammino verso il polo Territoriale di Eccellenza Educativa (p-TREE) che costituirà l'eredità permanente del progetto RETE!. Erano presenti circa ottanta persone (ben distanziate!) in rappresentanza di scuole, associazioni ed istituzioni educative, e quasi altrettante collegate on-line via ZOOM. L'intervento principale "Educare per Vivere" è stato di Eraldo Affinati, educatore e scrittore romano. Intervengono poi autorità civili e religiose, sindaci, vescovo diocesano, dirigenti scolastici, insegnanti, rappresentanti di associazioni ed imprenditori. Al termine del Convegno, una quindicina di enti ed associazioni della fascia appenninica, esterni al partenariato di RETE!, hanno sottoscritto il Patto Educativo dichiarandosi disponibili a collaborare per la creazione del polo Territoriale p-TREE.

Alla presentazione e sottoscrizione del Patto, durante il Convegno "Facciamo un patto?" del 9 ottobre 2020 si è giunti dopo un percorso di elaborazione del Patto Educativo, iniziato con il Convegno di avvio del progetto RETE!, il 15 Marzo 2019. Qui sotto c'è il testo dell'appello "Investiamo sul futuro?" con il quale era appunto iniziato il cammino per l'elaborazione del patto educativo territoriale.

Appello Patto Educativo Territoriale.pdf